Fashion

SPRING – SUMMER 2017 PLAIT

Posted on

Plaits appeared on the spring/summer 2017 catwalks in every imaginable form – from skater-girl braided buns at Dior to bohemian skinny plaits at Roberto Cavalli and romantic rope braids at Valentino and everything in between. As Guido Palau told us backstage at Dior, “there’s a plait to suit everyone”. Pick your favourite style below.

Complement spring’s sporty silhouettes with extra-long twin braids – at Emporio Armani, extensions were woven into the plaits so that they reached down to models’ waists.

 

Guido Palau cited skater girls as one of the references for the plaited buns he created at Dior, worn scraped back from the face and offset by J’Adior earrings.

 

Bohemian girls will be immediately drawn to the laid-back styles at Roberto Cavalli – softly tousled waves with two skinny plaits at the front.

 

James Pecis’s cool-girl braids at Simone Rocha were complemented by dewy skin and baby-hair strands around the face, giving models a post-workout look somewhat less sweaty than the reality.

 

For the true romantic, Valentino’s extra-long loose plaits were fastened low at the nape of the neck, whilst stray strands of hair around the face made for a pretty, youthful look.

 

Forgetting the scene-stealing face flowers by Val Garland just for the moment, the plaits at Preen By Thornton Bregazzi were messy, haphazard and anything but preppy.

 

 

 

 

 

 

WEARING YOUR HAT BASEBALL

Posted on Updated on

original-72-1-ita-it-cappelli-con-la-visiera-da-baseball-da-trucker-o-da-rapper-sono-il-must-have-di-oggi-jpg

Archived beanie, abandoned Basque, hat you’ll want to wear this spring will (only) the baseball cap. He is the new hairstyle chosen by influencers and fashion editor to the latest fashion weeks in New York, London and Milan. Much more comfortable than a styling and much more cool of a new short haircut, the hat with a visor this Spring Summer 2017 PURE trend. But how to wear it in the routine of day-by-day avoiding the effect bad girl in high school? Try to match it to be business woman coats with shoulders 80s style Miroslava Duma, or look at the last trench + hoodie

PITTI91 GUEST DESIGNER

Posted on Updated on

logo-pitti-immagine-uomo

PITTI91 GUEST DESIGNER

SIR PAUL SMITH LANCERA’ LA SUA NUOVA COLLEZIONE A-I 2017

pi_news_eventi_uomo_ps_caranPaul Smith ha scelto Pitti Immagine Uomo 91 (Firenze, 10 – 13 gennaio 2017) come palcoscenico per l’evento di lancio della sua collezione PS by Paul Smith Autunno-Inverno 2017.
Linea contemporary lanciata nel maggio 2016, PS by Paul Smith attinge allo stile iconico di Paul Smith, che si caratterizza per i colori e le stampe decisi, aggiungendo tessuti tecnici e performanti.
Dal lancio della collezione sono stati inaugurati 11 negozi PS by Paul Smith in tutto il mondo, tra cui Londra, Parigi, Hong Kong, Osaka e Seul, e nuove aperture sono in programma.
Paul Smith ha scelto Pitti Uomo 91 come occasione e contesto ideale per presentare la sua collezione, con una speciale fashion installation negli spazi della Dogana di Via Valfonda, e con la partecipazione al salone, alla Sala delle Colonne della Fortezza da Basso.
 “Sono lieto di lanciare la mia collezione PS by Paul Smith a gennaio in occasione di Pitti Uomo”, dice lo stilista. “Ho lavorato per la prima volta con Pitti Immagine nel 1993, e sono stato il primo stilista a sfilare all’interno di un luogo iconico come la Stazione Leopolda. Sono vent’anni che attendo di sfilare nuovamente a Firenze, e spero che sarà un evento sorprendente!
 Pitti Immagine Uomo 91 si terrà a Firenze dal 10 al 13 gennaio 2017. Nell’arco delle quattro giornate ospiterà un ricco programma di eventi speciali, più di un migliaio di espositori, pop up stores, sfilate e progetti digitali interattivi.

LUCIO VANOTTI PRESENTERA’ LA SUA COLLEZIONE FW17

schermata-2017-01-06-alle-05-01-19LUCIO VANOTTI_ Classe 1975, Lucio Vanotti porta avanti con la sua ricerca un ideale di moda razionale e purista. Tra i finalisti di “Who is on next? Uomo” 2012, fonda il brand Lucio Vanotti nel 2012. Selezionato da Giorgio Armani per sfilare nell’Armani Teatro, nel giugno 2016 sfila a Firenze in occasione dell’ultimo Pitti Uomo, tra i giudizi entusiastici della stampa internazionale. Riducendo ogni capo a forme essenziali, le sue collezioni disegnano geometrie assolute, che avvolgono il corpo con raffinata naturalezza. Lucio Vanotti presenterà la sua collezione FW17 alla Dogana.
Sono molto entusiasta dell’opportunità di presentare la mia prossima collezione di nuovo a Pitti Uomo”, dice Lucio Vanotti. “É la naturale conseguenza di una positiva esperienza passata. Rispetto alla precedente edizione voglio concentrarmi solo sull’uomo, rivisitando il concetto di formale e filtrando il bagaglio storico del classico attraverso la mia visione riduzionista, all’insegna di un’eleganza comoda. Da sempre la mia estetica è stata influenzata dal vestire maschile classico, e proprio questo sarà l’oggetto di partenza della prossima collezione.
PITTI ITALICS è un programma promosso da Centro di Firenze per la Moda Italiana con il contributo di Ministero dello Sviluppo Economico, Agenzia ICE e realizzato da Fondazione Pitti Immagine Discovery in occasione di Pitti Immagine Uomo n. 91.

Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 91 è Tim Coppens.

tim-coppens-ua_mdt1lyÈ un grandissimo onore essere stato scelto come Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 91. Sulle orme di molti grandi stilisti, sono entusiasta all’idea di far sfilare la mia collezione a Pitti Uomo, il palcoscenico internazionale più prestigioso, e non vedo l’ora di condividere questo momento eccezionale a gennaio!” Tim Coppens
Belga, Tim Coppens si è diplomato nella celebre Royal Academy of Fine Arts di Anversa. Ha lavorato con vari marchi sportswear e di lusso, prima di fondare la propria label a New York nel 2012. La sua prima collezione è stata subito ordinata da Barneys New York e da altri prestigiosi retailer internazionali. Fin dalla sua prima stagione, Tim Coppens ha ricevuto un forte sostegno e apprezzamento sia dagli addetti ai lavori che dalla stampa. WWD lo ha selezionato come una delle “10 of Tomorrow” Rising Stars. Il suo brand fonde artigianalità, tailoring e riferimenti all’athletic wear, con continui richiami alla  street culture e a quella speciale energia, tra presente e futuro, che caratterizza la vita nelle grandi città.

PALTÒ: Dai miti del cinema italiano alla nuova era del cappotto made in Italy

Paltò si propone sul mercato come la Fabbrica del Cappotto Made in Italy. Paltò si è ispirato da subito ai miti del cinema italiano ed internazionale, e non poteva essere che per l’icona indiscussa della nostra cinematografia la prima dedica in collezione: Marcello Mastroianni. Nel ventennio della sua scomparsa, a lui viene omaggiato “Marcello”, uno dei capi più rappresentativi dell’eleganza italiana senza tempo. Un cappotto a manica raglan, proposto in volumi ampi e vestibilità loose.
L’evoluzione del concetto di sartorialità che un tempo era garanzia di esclusività, si traduce in chiave contemporanea nella reinterpretazione dei classici: dai Galles proposti in filati chinè e aspetti tridimensionali, ai check declinati in chiave grafica su lane pettinate o in jacquard, fino all’effetto mohair. Un’attenzione particolare va ai nuovi uniti: bouclè rivisitati in superfici armaturate e coloriture melange, chevron tono su tono, panni militari e velluti lavati a coste.

ISETAN–TOKYO: UNA SPECIALE INIZIATIVA DEDICATA AI BRAND DI PITTI UOMO

Per celebrare Pitti Immagine Uomo a Tokyo, Isetan Shinjuku, Isetan Salone Man a Marunouchi e lo store Isetan presso l’aeroporto di Haneda, tra i più importanti department store al mondo, ospiteranno uno speciale progetto promozionale di moda maschile: i clienti avranno la possibilità di fare preordini, in esclusiva, di una selezione di marchi di Pitti Uomo. E in più saranno presentati gli eventi e i protagonisti del salone di Firenze.

LES BENJAMINS: IL SOFISTICATO URBANWEAR DEL BRAND TURCO DEBUTTA A PITTI UOMO 91

E’ un debutto a Pitti Uomo quello dello streetwear brand di stanza a Istanbul Les Benjamins che sceglie il salone per presentare il suo universo creativo menswear e il suo nuovo concept di retail.
Fondatore e direttore creativo di Les Benjamins, Bunyamin Aydin ha dato vita al collettivo creativo nel 2011, ben presto distinto all’interno della new wave creativa sulla scena turca e internazionale. Les Benjamins è nato per celebrare la diversità delle persone, della loro cultura, storia, religione e lingua che si riflette nella moda, con sfumature preziose e sofisticati accenti di stile.
Sincretismo tra oriente e occidente, le sue creazioni esplorano le nuove frontiere dell’urbanwear, combinazione di print innovativi – frutto delle migliori tecnologie digitali – e texture e materiali artigianali. Come ogni collettivo che si rispetti, anche il brand ha dato corso nel tempo a numerose collaborazioni che spaziano dal mondo dell’arte a quello della musica, hip-hop soprattutto, ottenendo riconoscimento e apprezzamento da celebrieties come Travis Scott, Asap Nast, Jaiden Smith, Cara Delevigne, Woodkid, Rita Ora o le top model Barbara Palvin e Jourdan Dunn.
Les Benjamins è presente worldwide: Beymen, Harvey Nichols & Brandroom in Turchia, Layers London, Saks Fifth Avenue New York & Los Angeles, La Rinascente Milano, Le Printemps Paris, Tsum Moscow e Shinsegae a Seoul.

JAPAN NEW WAVE: A TALK WITH SULVAM

schermata-2017-01-06-alle-04-43-35Vorrei semplicemente che chi indossa i miei capi possa essere felice”. In questa frase che racchiude un sentimento dal sapore quasi naif, se rapportato ai rigidi schemi del mondo della moda, sospesa in quell’eterno dualismo tra creatività e business, si svela tutta la passione e il talento di Teppei Fujita.
Classe 1984, il designer giapponese è l’anima del brand sulvam che sfilerà in occasione di Pitti Uomo 91, grazie a uno speciale accordo con la Japan Fashion Week Organization.

Diplomato al Bunka Fashion College, con alle spalle una lunga collaborazione presso la maison Yohji Yamamoto, Fujita dà vita a sulvam nel 2014, guadagnando presto il consenso degli addetti ai lavori internazionali, dai top retailer alla stampa: si aggiudica il Tokyo Fashion Award nel 2014, è uno dei vincitori di “Who is on Next? Dubai” nel 2015 e presenta le proprie collezioni in occasione della Paris Fashion Week. Il suo stile fa tesoro della lezione del grande maestro giapponese, sviluppando un tailoring reinterpretato in chiave fortemente contemporanea, con un focus su tessuti di grande qualità e silhouette innovative.


Alessandro Sicuro
0ccbdf6
by
sure-com Web Agency
imgres
imgres-1
instagram-new-2016-logo-d9d42a0ad4-seeklogo-com

BARBARA PALVIN SO PRETTY

Posted on Updated on

3c52da61f226196857df85021731c733

Wherever Barbara Palvin goes, there’s a little dust storm of controversy. Back when she was a 19-year-old Victoria’s Secret model, Selena Gomez fans blamed her for the singer’s breakup with Justin Bieber after Palvin was spotted with him at a Broadway show. Palvin has since been linked to One Direction’s Niall Horan; she’s been seen partying with Ed Sheeran; and, since the Cannes Film Festival in 2016, she’s been rumored to be dating Formula 1 racer Lewis Hamilton.

On the day I chatted with Palvin, who is at home in the countryside outside of Budapest, she laughed at her reputation as a man-eater—though the laughter was undercut by a clear note of annoyance. Days earlier, a British tabloid posted a picture of her sitting on a man’s lap at an event for the Italian lingerie brand Intimissimi. “That’s not Lewis Hamilton! Barbara Palvin gets cozy with mystery man,” the headline gasped.

“Normally, I don’t let it get to me,” she tells me. The “mystery man” was, in fact, her Italian agent, a dear friend. “I actually hang out with a lot of guys, and whenever I hang out with a famous guy, I’m instantly dating them. So I just laugh it off.” This time, though, Palvin said the comments crossed the line. “It was: ‘Of course she’s hitting on that guy. He’s probably old and rich.’ Oh bravo, Daily Mail !”

No, Palvin doesn’t need to date rich men to belong to the jet set. “It drives me a little crazy that people would think that.”

FUR FUR…

Posted on Updated on

Approaching the cold season and these days I think of my fur, ecological, here is some model chosen by me for you. Let an idea, it is always missing one!

BOMBER JACKET

Posted on

0fb8c335015e1ad808c41c9ad8bccf36

One piece of outerwear that is making a big comeback for the fall 2016 season happens to be the bomber jacket. From the runways to fast fashion brands and everything in between, get on trend with a bomber. Think it can be worn only one way? Think again. There are satins, floral embroideries and bold prints. So wear with your favorite jeans or even over a dress for an ideal casual look. See more bomber jackets below and shop the trend.

FUR POM POM…

Posted on Updated on

An original touch and fun for this Fall Winter will definitely pom pom fur, synthetic, animal characters or simple hairy balls … even anti stress!

A few examples that I have selected for you…